Susan David
Change Management

Susan David

Premiata psicologa della Harvard Medical School

Susan David è una delle maggiori esperte mondiali nel campo del management e una premiata psicologa della Harvard Medical School. Il suo nuovo bestseller, Emotional Agility, che ha scalato la classifica del Wall Street Journal ed è basato su un concetto proclamato “Management Idea of the Year” dalla rivista Harvard Business Review, descrive le competenze psicologiche cruciali per prosperare in periodi di complessità e cambiamento.

Susan è CEO di Evidence Based Psychology, fa parte del corpo docente della Harvard Medical School, è co-fondatrice dell’Institute of Coaching della Harvard Medical School/McLean ed è membro degli Scientific Advisory Board di Thrive Global e Virgin Pulse. Scrive spesso per la Harvard Business Review, il New York Times, il Washington Post, il Wall Street Journal e fa parte della faculty di Homeward Bound, un programma mondiale di leadership tutto al femminile che culmina in una spedizione nell’Antartide e ha lo scopo di aumentare l’influenza e l’incidenza delle donne in campo scientifico.

Susan è una famosa Executive Coach che applica a singoli e a organizzazioni le proprie conoscenze in materia di emotività, motivazione umana e cambiamento. Lavora spesso negli ambiti della leadership personale, della cultura, dell’impegno e della strategia di gestione del personale. Consulente dei livelli apicali delle aziende appartenenti alla classifica “Fortune 500”, ha dispensato i propri consigli a numerosi leader che si trovavano in situazioni impegnative quali fusioni e acquisizioni, passaggi di leadership e revisioni strategiche.

Agilità emotiva
  • Cosa significa agilità emotiva e perché è fondamentale per le performance delle organizzazioni
  • Strumenti per migliorare le competenze critiche su situazioni e interazioni
  • Accrescere la resilienza: imbrigliare l’emotività per riuscire ad affrontare situazioni complesse
  • Applicare gli insegnamenti dell’agilità emotiva per incentivare la motivazione sul luogo di lavoro e responsabilizzare i team